“Fuori con il vecchio e dentro con il nuovo”: Contratto di Amazon per i libri di testo scaduto definitivamente.

L’e-Campus continuerà a offrire la spedizione gratuita fino a due giorni.

%28Collegian+File+Photo%29

(Collegian File Photo)

Con il freddo di Dicembre arriva la fine ufficiale del contratto del libro di testo tra l’Università di Massachusetts Amherst e Amazon, facendo spazio per il prossimo provider per i libri di testo, eCampus.

“Uno dei maggiori fattori  nella scelta del prossimo provider per i libri di testo per l’Università è stata la convenienza,” ha detto Wei Cai, il segretario delle relazioni pubbliche per l’Associazione del Governo degli Studenti. “Nella scelta di eCampus, ci hanno assicurato che i prezzi saranno a buon mercato e, in alcuni casi anche migliori di quelli offerti da Amazon.”

eCampus offrirà i vantaggi di spedizione gratis a due giorni per studenti e diversi punti di raccolta per i libri di testo nel Campus Center e nell’Hampden Gallery in Southwest Residential Area, secondo Cai.  Gli studenti potranno anche andare a prendere i loro libri di testo ai propri sportelli per i residenti.

Anche se il negozio di Amazon rimarrà aperto, gli studenti non potranno ricevere alcuni degli stessi vantaggi quando compreranno i libri di testo, rispetto a quando UMass collaborava con l’azienda.

Al momento Spire mostra i materiali per i corsi su eCampus per il semestre della primavera del 2019.

Nonostante il nuovo contratto di libro di testo, il SGA faceva pressione per ottenere una maggiore convenienza e maggiori risorse aperte per gli studenti, provando a permettere a tutti gli studenti di seguire corsi nonostante le loro risorse finanziarie.

Il Comitato per Svista Accademica e il Comitato per la Giustizia Sociale e la Legittimazione del SGA ha continuato a sviluppare la sua biblioteca per prestare gli iclicker, in cui gli studenti laureandi possono donare i loro vecchi iclicker in cambio  di buoni per gli acquisti. Cai ha affermato che “gli attuali studenti possono affittare questi iclicker per il semestre a nessun costo”.

Cai ha spiegato: “Anche se è ancora in processo, si sta lavorando per convincere i professori a rendere disponibili più risorse, come ad esempio caricare i PDF su Moodle, invece di obbligare gli studenti a comprare un libro completo per leggere solo degli estratti.”

Celine Delaronde, una studentessa del secondo anno che studia nutrizione, ha detto che è contenta  di questo nuovo accordo. Delaronde ha affermato: “L’unica cosa che mi preoccupava con questo cambiamento era che i prezzi dei libri di testo sarebbero stati più costosi, poiché eCampus  è un’azienda più piccola.” Delaronde ha aggiunto: “Per tanti studenti, il prezzo di libri di testo può veramente ostacolarli dal seguire un corso di cui hanno bisogno o a cui sono veramente appassionati.  Questo sarebbe sconvolgente per me, quindi spero che questo provider sia migliore.”

Julianne Esposito, una studentessa di biochimica e biologia molecolare, ha spiegato che è sollevata dalla transizione e dalle risorse disponibili per i vari corsi. Ha affermato: “Essere una studentessa di STEM, significa che ci sono tanti libri di testo che si devono comprare ogni semestre.” Esposito ha aggiunto: “Spero che i professori comincino a capire che i libri di testo sono molto cari, anche se li si affitta, e che assegnare quei libri di testo limita le opportunità di alcuni studenti.”

Tuttavia, non è ancora chiaro quando i nuovi punti  di raccolta per eCampus saranno costruiti.

Gretchen Keller può essere raggiunta a [email protected]

Alessia Guglielmi e’ una traduttrice del Dipartimento di Italiano e puo’essere raggiunta a [email protected]

Eleonora Pellicano e’ un’editrice del Dipartimento di Italiano e puo’ essere raggiunta a [email protected]